lifting delle sopracciglia Una posizione bassa delle sopracciglia può dipendere da fattori ereditari o nella maggior parte dei casi, da una discesa dovuta alla passare del tempo ed è considerato come il primo segno dell’invecchiamento. Nelle donne il sopracciglio dovrebbe essere posizionato sempre sopra il bordo orbitario superiore ed avere una forma slanciata con il punto di altezza massima corrispondente con la verticale della pupilla. Nel maschio, invece, la posizione deve essere più bassa e tendenzialmente rettilinea.

Tale intervento ha lo scopo di posizionare le sopracciglia più cranialmente, creando uno sguardo più affascinante. A seconda delle necessità si solleverà la coda, il terzo medio o entrambe le aree (la parte centrale è invece da non sollevare per non creare uno sguardo innaturale).

Attualmente esistono vari approcci che possono essere associati ai vari tipi di lifting del viso e all’intervento di blefaroplastica superiore.

 

Lifting temporale profondo

Con questo intervento vi è la possibilità di sollevare le sopracciglia migliorando nel contempo l’area laterale all’occhio (zampe di gallina).

Si esegue una incisione di breve lunghezza (4 cm.) all’interno dei capelli in regione temporale. Segue uno scollamento particolare della regione da trattare liberando i tessuti dalle aderenze con l’osso sottostante dell’area periorbitaria e della fronte: una volta mobilizzati, i tessuti e le sopracciglia vengono fissati sui piani profondi in una nuova posizione più craniale.

Tale intervento può essere a sé stante o associato a uno degli altri lifting del volto.

 

Lifting diretto (Brow-lift)

Tramite un’incisione eseguita lungo il bordo superiore del sopracciglio si rimuove una losanga di cute. Segue una accurata e particolare sutura. Questa tecnica permette di correggere nel modo più preciso l’inestetismo e ha il vantaggio di non richiedere particolari scollamenti. Nei primi tempi può residuare una sottilissima cicatrice che successivamente sarà impercettibile. Per eseguire tale operazione la paziente deve presentare delle sopracciglia ben rappresentate (anestesia locale, durata 1 ora).

 

Sospensione diretta mediante fili di sutura

È una metodica più semplice che permette delle modifiche più limitate. Mediante delle microincisioni a livello del cuoio capelluto e delle sopracciglia si fa passare un filo di sutura che viene successivamente fissato cranialmente, sollevando il sopracciglio (anestesia locale, durata 30’).

 

Tossina Botulinica 

Permette un lieve innalzamento (1-2 mm) della coda del sopracciglio. L’effetto permane per 4 mesi circa.

 

Filler

Qualche goccia di acido ialuronico iniettata subito sopra all’arcata orbitaria permette una risalita della coda del sopracciglio.

Lascia un commento

Facebook