otoplastica

Le orecchie a “ventola” sono un difetto assai comune ma che spesso può provocare scherno o un senso di insicurezza al punto tale da indurre le persone a particolari acconciature dei capelli e ad evitarne delle altre.

In linea generale l’inestetismo è dovuto o a un eccesso della cartilagine della conca auricolare o a una mancata ripiegatura dell’elice (spesso sono presenti entrambe le situazioni).

Esistono vari approcci chirurgici, ed ogni chirurgo ha le sue preferenze. Dopo un attento esame il Dr. Baldo deciderà la soluzione più appropriata. L’intervento, che si esegue in anestesia locale ed è di breve durata, andrà a rimuovere l’eccesso di cartilagine della conca oppure a modificare e ricreare la curvatura dell’elice con dei punti di sutura particolari. Altre volte si provvederà ad indebolire la struttura cartilaginea malformata con delle microabrasioni superficiali. Nel post-operatorio il dolore è assai lieve e svanisce in seconda giornata. I punti di sutura verranno rimossi dopo 7-10 giorni.

Lascia un commento

Facebook